mercoledì, novembre 06, 2013

Gregorio Rotolo: io, i formaggi e l'agriturismo

La vera passione di un uomo per i prodotti caseari

Arriva da Scanno Gregorio Rotolo,


 un signore maestoso, bonario che inizia subito con l'invitarci  
alcune leccornìe della sua azienda casearia.


 " Non posso lamentarmi", attacca mentre ci porge la prima  
fetta di formaggio molle. Non sappiamo se possiamo mangiare anche la scorza. Pare leggerci nel pensiero così: "La mangi pure. Noi non aggiungiamo nessuna sostanza dannosa e può senz'altro mangiare il nostro prodotto interamente". 

Gregorio ci spiega mentre continuiamo a assaggiare i formaggi duri che ha 1500 pecore, 40 vacche, 100 capre. 

"I nostri prezzi sono un pò più cari degli altri, diciamo di un 20% in più però facciamo un prodotto biologico". Quale il segreto di un ottimo formaggio? "Gli animali grazie a quello che mangiano danno il sapore al formaggio e pensiamo che sia un ottimo sapore non trova? Ciascun formaggio come noterà ha una nota diversa rispetto all'altro". Da sessant'anni nel settore, il padre di Gregorio era nato come piccolo macellaio. In seguito Gregorio ha deciso tra il 1985 e il 1990 di ampliare e di parecchio l'azienda familiare ora "Azienda Agricola Rotolo Gregorio&C". "Faccio tante mostre per far conoscere i nostri prodotti. Sa: le pecore da sole mica possono vendere il formaggio!" A lavorare per Gregorio ci sono altre trentadue persone e il suo è un comparto che tira. Gregorio ha anche aperto un bioagriturismo otto anni fa dove, spiega,"Facciamo assaggiare tutti i nostri prodotti ai clienti". E siamo certi che dopo una vacanza cullati dalle sue prelibatezze tutti torneranno da lei Gregorio!

 Per info:

www.vallescannese.com

 Anna Maria Polidori

Nessun commento: