venerdì, febbraio 21, 2014

Don Armando e i suoi matti di Gubbio, innamorati persi da Francesco!


          A San Valentino  da Francesco per scoprire il segreto dell'amore e della felicità!





Don Armando Minelli si sa, è uno dei parroci più entusiasti e alla mano dell'intera diocesi di Gubbio. L'abbiamo incontrato a margine di una messa celebrata per alcune persone del posto scomparse.



Ama Morena con tutto se stesso perché ci ha trascorso l'infanzia e l'adolescenza. Legatissimo al posto, alla gente, ai tanti ricordi che sempre condivide con noi pensiamo che nella sua anima sia annidata la parte più bella di questa zona che riluce per bontà d'animo, accoglienza e amore per la vita.

Parlando, ci ha rivelato che il 14 febbraio, giorno di San Valentino.  aveva avuto il piacere di recarsi a Roma con due pullman di innamorati per assistere a una celebrazione voluta da Francesco atta a ricordare agli innamorati che cosa voglia dire amore e come sia possibile in un'era di "consumismo affettivo dilagante" poter amare per sempre. 



Una signora del posto stupita. "Scherza don Armando? Era lì anche lei?"




Don Armando racconta:



"Sì c'ero e che bella esperienza! Dodici coppie le ho portate io. In più erano coinvolte tante altre parrocchie ".

L'asso nella manica di Don Armando è sempre stata una gran simpatia e apertura verso il prossimo. Un animo giocoso, allegro e sempre bonario.

Doveva studiarne una pure per la visita a San Pietro da Francesco. Grande intuizione. Un cartellone. E come sempre ci ha scherzato su.

Giocando con la tradizione ormai risaputa che gli eugubini sono matti da legare, è uscito fuori qualche cosa del genere:






GUBBIO: INNAMORATI MATTI