" />Reviews Published 50 Book Reviews Professional Reader 2016 NetGalley Challenge

venerdì, giugno 11, 2004

Il Signore degli Anelli e La Medioevo di Acacia, Gubbio

La Medioevo S.p.A. è un'azienda eugubina che sta facendo parlare di sé.
Nasce circa 30 anni fa dall'intuizione fortuita di Giuseppe Acacia, che comincia quasi per gioco la produzione di balestre . Visto il successo, mi spiegano i funzionari, il gioco s'allargò a tutti gli altri articoli medioevali.
Indiscutibile è stata la spinta di una città come Gubbio, che ha fornito il "la" per un'esperienza esaltante.
25 dipendenti, di cui 6 persone in falegnameria, 2 in officina, 2 al montaggio, 2 alla verniciatura, 2 al magazzino e 8 agli uffici. Mi viene spiegato che i clienti con sempre più fiducia si rivolgono ad acquisti via internet. Ogni mese registrano 15.000 contatti telematici. Un bel successo per un'azienda in continua espansione.
I prodotti della Medioevo "girano" per negozi e grossisti di tutta Italia, strizzando l'occhio all'America del Nord, curiosa d'un passato a lei estraneo, e all'America del Sud.
L'azienda figura nell'albo dei fornitori ufficiali di Gardaland.
Diverse le forniture per il film Pinocchio di Benigni e per il Teatro alla Scala di Milano.
Il pezzo forte della Medioevo, che più ha fatto parlare di sé, è di certo la cintura di castità.
Tutto cominciò, spiega sorridendo il funzionario, con una sorta di provocazione, un'operazione
di marketing lanciata via internet il Natale di tre anni fa tramite un banner pubblicitario in cui si offriva questo prodotto al prezzo irrisorio di 67 euro.
Gli ordini cominciarono ad affluire copiosi, tanto che il fenomeno rimbalzò alle principali testate nazionali, quali il Corriere della Sera ed Il Messaggero.
Inoltre, Acacia venne raggiunto dal Daily Telegraph per un'intervista, e fu ospite del Maurizio
Costanzo Show.
1000 gli articoli prodotti, tra souvenirs, prodotti medioevali, riproduzioni di armi medioevali, ed armi anteriori e posteriori al Medioevo, da quelle romane e greche sino ad arrivare a quelle del '700-'800.
I prodotti fantasy sono un cavallo di battaglia della Medioevo.
Oltre alla Spada di Odino, mitico re dei Nibelunghi, è inoltre presente la spada di Excalibur e i gadget inerenti Re Artù e i Cavalieri della Tavola Rotonda.
L'appalto senza dubbio più prestigioso e risonante rimane però quello dell'Anello di Tolkien.
Dopo pressanti contatti con la New Line cinema, l' azienda eugubina è stata scelta per la produzione a scala mondiale dell'Anello maledetto, che dona giovinezza, ma al contempo abbruttisce l'animo e rende schiavo chi lo possiede.
Inoltre, sono pronti numerosi altri gadget concernenti la trilogia del Signore degli Anelli, come la pipa di Gandalf.
L'azienda ha avviato un progetto culturale, "il Medioevo", che vuol essere punto di riferimento per la riscoperta e la valorizzazione delle tradizioni storiche nonché un punto d'incontro con i "folli": attori, registi, coreografi.
Altra priorità dell'associazione è riscoprire gli itinerari storici medioevali del territorio della nostra bella penisola.







Nessun commento: