" />Reviews Published 50 Book Reviews Professional Reader 2016 NetGalley Challenge

venerdì, settembre 12, 2014

Contando le benedizioni che Dio ci invia

 Da un ospite del Gubbio Project di San Francisco la grande lezione di saper leggere tra le righe della vita



Gli ospiti del Gubbio Project del quartiere di Tenderloin sono fantastici e puri sognatori.

C'è qualcosa nei senza-tetto che li rende speciali. Forse sarà questo costante vagabondaggio per le strade del mondo. Sarà che sono angeli travestiti da poveri diavoli come dico sempre io.

Fatto sta, fa sapere Laura Slattery, la coordinatrice del Gubbio, c'è stato un episodio che è troppo poco considerare solo sognante.
Uno dei volontari del Gubbio lo ha raccontato.

Più o meno così.

"Un giorno un ospite è arrivato nella nostra chiesa di San Bonifacio mentre stavamo chiudendo.

Ci ha subito chiesto quanto facesse: 865.000 x 68. Ci siamo guardati stupiti e confusi.
Gli abbiamo risposto che non sapevamo quanto facesse 865.000 x 68. Ci siamo precipitati a prendere una calcolatrice. Ci chiedevamo perché quest'uomo potesse sentire così forte l'urgenza di avere questa risposta. "Semplicemente, ci ha risposto poi, questo è il numero totale delle benedizioni che ho ricevuto durante tutta la mia vita".

Era così felice racconta il volontario di leggere l'intera cifra senza fine di cose buone da lui ricevute nella vita.

"Mi sono chiesto però anche perché lui pensasse di aver ricevuto tutte queste benedizioni. Chi prega per lui così tanto?"

E soprattutto: quel signore non ha un tetto che lo ripari, vaga per le strade fredde, buie e pericolose di una città grande come San Francisco.

Il volontario chiede altre spiegazioni e lui risponde che quel numero è il numero totale di secondi che è stato in vita finora.


Il volontario allora ha cominciato a elucubrare....Ma sarà così? Lasciando poi perdere numeri e matematica.

"Vedendolo così felice e sorridente mi ha fatto realizzare che un numero non era poi così importante. Ogni secondo della nostra esistenza è una grande benedizione di Dio su questa terra. Non potevo crederlo. Non poteva venire da un senza-tetto una lezione così profonda. Soffrono così tante ingiustizie, e quest'uomo di fronte a me stava dimostrando una grande fede. Molta più di quanto ne ho io".

La conversazione è proseguita. Il tizio ha aggiunto di avere 65 anni e quindi di essere ancora giovane.

"Abbiamo cominciato a ridere insieme. Stavamo contando il numero possibile di ulteriori grandi benedizioni che sarebbero discese dal Cielo solo per lui quando all'improvviso mi ha chiesto mentre stavamo ridendo: "Aspetta un secondo. Quante persone ci sono adesso sulla Terra?"

Più o meno il volontario ha azzardato un numero.

Il senza-tetto, pensando a ciascuna persona sulla Terra con una benedizione ogni secondo della vita, ha guardato il cielo ridendo e ha esclamato: "Ehi Dio, sei davvero straordinario!"


Anna Maria Polidori

Nessun commento: